Prenota
la tua stanza

Cucina

Prodotti tipici del territorio: il miele dei Colli Euganei

11 Settembre 2021

Dolcificante naturale per eccellenza è prodotto nel Parco Regionale in diverse varietà e con tecniche tradizionali.

Un po' prelibatezza, un po' medicina, il miele è un alimento completo dalle straordinarie proprietà energetiche e salutari, preparato dagli apicoltori dei Colli con le tecniche di un tempo.

Conosciuto fin da epoche remote, è stato sempre considerato un prezioso alimento, oggetto di commerci e addirittura di venerazione.

Già 35.000 anni fa, infatti, in Egitto l'apicoltura era sicuramente praticata e alcune fonti riportano che Ippocrate usava il miele come bevanda depurativa. I Babilonesi lo consideravano un alimento magico, in grado di curare alcune malattie, mentre gli Arabi lo hanno cantato con versi e canzoni, come simbolo di salute fisica e spirituale.  

Nella Grecia antica il miele era considerato il cibo degli dei. Nella Roma imperiale non c'era casa che non avesse miele. Lo si utilizzava come dolcificante, come conservante per la frutta che vi veniva immersa, come dessert aromatizzato con i semi di papavero, come ingrediente delle salse e di una bevanda alcolica (idromele), oppure come correttivo (insieme col pepe) dei vini meno riusciti.

Dolcificante naturale per eccellenza, prodotto dall'Apis mellifera, il miele deriva dalla trasformazione del nettare contenuto nei fiori. Può essere composto da nettari provenienti da varie essenze floreali (millefiori) o monofloreale

Quello dei Colli viene prodotto con metodi tradizionali, in un'area di grande interesse naturalistico, l'area del Parco Regionale dei Colli Euganei, e gli apicoltori ne producono di diverse varietà, in molti casi ottenute da coltivazioni biologiche:

• quello di acacia, limpido, di colore chiaro, profumo tenue, sapore dolce e delicato
• quello di castagno, più intenso e amarognolo, di colore ambrato con tonalità rossastre, e dal profumo caratteristico
• quello da melata, prodotto ottenuto dalle api da una sostanza zuccherina simile alla resina depositata da un insetto sulle foglie e sulla corteccia degli alberi e che ha colore scuro, profumo forte e sapore poco dolce

Altri tipi di mieli sono quelli di tarassaco, di tiglio, di girasole, di erica, di lavanda, di ciliegio, di colza, di erba medica e di frutteto.

Oltre al miele di elevata qualità, altri importanti prodotti dell'alveare che si possono assaggiare sono: pappa reale, propoli e polline.

Il miele dei Colli Euganei è inserito nell'elenco dei prodotti tradizionali, secondo le direttive del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali. È facilmente reperibile durante tutto l'anno, presso i produttori e i rivenditori al dettaglio della zona di produzione e durante le manifestazioni che si svolgono nel territorio del Parco dei Colli per promuovere i prodotti locali. 

Il miele è particolarmente indicato nella dieta per l'infanzia, infatti a differenza dello zucchero, favorisce la fissazione dei sali minerali. Usato esternamente favorisce la cicatrizzazione di bruciature e ferite e attenua le irritazioni della gola. 

È molto impiegato in pasticceria per la preparazione di dolci e dolciumi, ma anche per la bellezza è un ottimo alleato. Col miele, infatti, si possono creare impacchi e maschere per i capelli, lozioni schiarenti e trattamenti purificanti per il viso, scrub nutrienti ed idratanti.