Prenota
la tua stanza

Territorio e cultura

Villa Bassi Rathgeb è il nuovo Museo Civico di Abano Terme

11 Gennaio 2019

Apre ad Abano, nella grande villa del 1500, il nuovo polo culturale espositivo, interattivo e multimediale.

Dopo quarant'anni riapre Villa Bassi Rathgeb ad Abano Terme (Padova) e torna a vivere dopo i lunghi e complessi interventi di restauro, sia sull'edificio che sugli affreschi.

Con una collezione di opere d'arte di oltre 500 pezzi trasferita da Roberto Bassi Rathgeb al Comune di Abano e sistemata nella grande villa del 1500 fatta costruire da Giovanni Antonio Secco, nasce un polo culturale espositivo, interattivo e multimediale, punto di riferimento regionale.

Inaugurato ufficialmente a inizio dicembre, la Casa Museo Villa Bassi Rathgeb diviene così Museo Civico della città aponense. Ad attendere i visitatori un percorso emozionante ed artistico di grande impatto spettacolare.

I saloni della villa, affrescati tra il Settecento e l'Ottocento, sono stati completamente ristrutturati, messi in evidenza gli stucchi settecenteschi realizzati dalle maestranze veneziane e impreziositi dall'allestimento.

I restauri hanno ridato dignità anche all'Oratorio che, dopo il 1775, il marchese Giovanni Antonio Dondi Orologio, volle fosse innalzato nelle esatte forme della Casa di Nazareth conservata nel Santuario di Loreto.

Le opere della collezione Bassi Rathgeb sono mobili d'alto antiquariato, armi, disegni, incisioni, dipinti, tra cui firme prestigiose come Tiepolo, Giovan Battista Moroni, Guido Reni e il fiammingo Abraham Van Beyeren.
Del polo culturale fa parte anche la collezione di maschere del museo Sartori, che presto verrà trasferita nella Barchessa della villa e sarà anch'essa visitabile.

Museo sociale

Un museo, ma non solo. La particolarità del progetto è infatti quella di aver creato un luogo vivo, fruibile, un "museo sociale": eventi continui, visite animate, rassegne culturali, musica, sapori e degustazioni di eccellenze venete, ricostruzione di scene di vita in villa, insomma un luogo di convergenza culturale, sia per il territorio che per i turisti che gravitano intorno al bacino termale.

Il concetto innovativo, la contemporaneità della Casa Museo sta anche nella "rotazione" delle opere.  Le sale di Villa Bassi possono infatti ospitare circa una quarantina di opere alla volta, ecco che l'idea è quella di dare il cambio ai pezzi esposti, rendendo vivo e sempre nuovo il Museo e permettendo di ammirare ognuna delle opere, senza lasciarle nascoste in deposito.

Gli ambienti

Effettuando il tour della Villa: al piano nobile trovano posto i mobili d'epoca, le armi e le armature, i reperti archeologici collezionati dal raffinato intellettuale bergamasco. Al primo e al secondo piano ecco la mostra di quadri, divisi per temi, mentre al piano interrato, nell'ipogeo, dipinti e affreschi che scendono dai muri e diventano animazione grazie alla regia dello scrittore e regista Giancarlo Marinelli e alle multivisioni di Francesco Lopergolo.

Tecnologia

La villa avrà anche una App dedicata con descrizioni, giochi e quiz, mentre al primo piano, a disposizione dei visitatori, ci sono già 20 tablet con la storia dei dipinti e della villa stessa. Un "corner" informativo dove si potrà "entrare" nel mezzo millennio di storia della Villa, dei suoi successivi proprietari e del professor Bassi Rathgeb, figura singolare di uomo di cultura.

Casa Museo Bassi Rathgeb

Dove
Via E. Bernardi, 11, 35031 Abano Terme PD

Giorni, orari e costi
Aperto da venerdì a domenica, di pomeriggio. Biglietto di ingresso: intero € 6,00 - ridotto (studenti, over 70 e iscritti ad alcune associazioni) € 3,00

Per informazioni:
Comune di Abano Terme
Tel. 049 8245269
Email: museo@abanoterme.net